Nicolas Mathieu, E i figli dopo di loro

Adolescenti di provincia

Condividi

Heillange è una cittadina francese su un lago, un tempo sede di un altoforno. Qui abita  Anthony, un quattordicenne in piena tempesta ormonale. E i figli dopo di loro di Nicolas Matthieu, tradotto da Margherita Botto per  Marsilio, è un romanzo in quattro tempi: si parte nel 1992 e si arriva al 1998, estate dopo estate, culminando nei mondiali di calcio vissuti dalla Francia di provincia come un momento di assoluta frenesia collettiva. Anthony insegue la bella e ricca Stephanie, che alla fine si concede solo per uno sfizio temporaneo; nel frattempo il ragazzo ingaggia una lunga lotta con il coetaneo Hacine, poco più sfortunato di lui, perché figlio di un immigrato marocchino. L’oggetto del contendere tra i due, entrambi ossessionati dal consumismo e frustrati dalla povertà, è la moto. Mathieu mette a fuoco i danni della deindustrializzazione e la crisi della classe operaia (cui appartengono i genitori dei protagonisti) rimasta senza identità e senza autorevolezza, oltre che senza un lavoro stabile. Lo fa descrivendo da vicino la generazione dei figli, il loro tremendo scontento, il disorientamento che li caratterizza. 

Tutti quegli anni passati a cercare grane, a ritrovarsi coinvolto in storie di spaccio, di furti di scooter, a danneggiare arredi urbani tanto per ridere, a ciondolare e bigiare le lezioni. Essere minorenne aveva quell’ambigua virtù, ti proteggeva; ma, finendo, ti scagliava di colpo in un mondo di una ferocia fino ad allora insospettata. Dall’oggi al domani la realtà delle tue azini ti ricascava in testa, non esistevano più seconde opportunità, la pazienza sociale svaniva.

Abbiamo incontrato Nicola Mathieu a Festivaletteratura a Mantova. Traduzione consecutiva di Ambretta Senes. 

Nicolas Mathieu è nato a Épinal, nella regione dei Vosgi, nel 1978. Dopo aver studiato storia e cinema, si è trasferito a Parigi, dove ha svolto i lavori più disparati. Ha esordito nel 2014 con il noir Aux animaux la guerre, da cui è stata tratta una serie tv ora in onda su France 3. Oltre al Premio Goncourt 2018, E i figli dopo di loro ha vinto diversi altri prestigiosi riconoscimenti.