Tony Sandoval, Futura nostalgia

Un graphic novel sull'adolescenza e le sue scoperte

Condividi

Il graphic novel di Toni Sandoval, Futura nostalgia, pubblicato da Tunuè s’incentra sulla figura di Marie, un’adolescente a cui capitano una serie di avventure, dalle più normali (innamorarsi, ricambiata) alle più straordinarie (venir punta da un insetto extraterrestre, fuggire da stragisti, entrare in una bolla spazio temporale). Al posto del coniglio di Alice, Marie ha come guida e punto di riferimento una rana dal linguaggio sboccato. Sandoval s’inoltra nel terreno accidentato dell’adolescenza, mostrandone gli alti e i bassi, la propensione al sogno, l’invincibilità, le paure e insieme delinea i tratti di un mondo spaventoso da cui si salva solo legandosi agli altri e rispettando la natua.  

La nostalgia mi travolgerà quando mi ricorderò di questo preciso istante. Ogni dettaglio mi rimarrà impresso per sempre. Come la luce del tuo viso. L’atmosfera in questa stanza. Il brusìo degli insetti.

Tony Sandoval è nato nel nord ovest del Messico, a Esperanza, nel 1973. Ha lavorato per qualche anno in agenzie di grafica e design e nel giornale locale, poi ha deciso di orientarsi nel mondo dell’illustrazione e del fumetto. Dopo alcune autoproduzioni e piccoli lavori a Città del Messico, ha realizzato numerosi progetti in Francia. A partire dal 2011, in Italia ha pubblicato: Il cadavere e il sofàNocturno (L’integrale), Doomboy e per Tipitondi, la collana dedicata al pubblico junior e young-adult , Oltre il muro. Nel 2014 esce Watersnakes. L’anno successivo esce Mille tempeste, dove alterna diversi registri grafici/pittorici.