Armand Baltazar, Timeless

Nell'oceano del tempo, tra dinosauri e robot

Condividi

Timeless - Diego e i ranger del Vastatlantico, pubblicato dalla casa editrice Il Castoro, è il primo volume di una serie tutta illustrata firmata da Armand Baltazar. Abbiamo incontrato e intervistato l'autore in occasione della presentazione in anteprima di questo suo romanzo d’esordio alla fiera del fumetto Lucca Comics 2019. La storia narra di una Terra colpita da una “collisione temporale”. Le epoche storiche si sono mescolate, intere città sono svanite. Gli esseri umani sopravvissuti sono divisi in tre gruppi sociali: il Popolo del Vapore, cioè gli abitanti del passato così detto “civilizzato”, i Superiori, quelli del futuro, e infine, tra i due, il Popolo di Mezzo. Protagonista delle avventure di Timeless è il tredicenne Diego, figlio di un ingegnere rapito dagli Aeternum, un gruppo di ribelli che minacciano la stabilità e la fragile pace conquistata dopo una terribile guerra.Molteplici le suggestioni letterarie e cinematografiche che si intrecciano nella fitta trama di Timeless:  

C’è un forte elemento vittoriano nel mondo di Timeless. Una parte di ciò deriva dal mio amore per romanzi classici come La macchina del tempo di H. G. Wells e Ventimila leghe sotto i mari di Jules Verne. Amo anche molto il lavoro di illustratori come NC Wyeth ne L’Isola del Tesoro e amo film come Star Wars. E tutte queste cose, fantascienza del passato e quella contemporanea, hanno influenzato la creazione di quest’opera.

Armand Baltazar è nato nel 1967 a Chicago. Dopo aver frequentato l’Art Center College of Design di Pasadena, ha cominciato ad occuparsi di visual storytelling nei film d’animazione come background artist, visual development artist e art director per Dream Works, Walt Disney e Pixar. Vive nella California del Nord.