Una per i Murphy di Lynda Mullaly Hunt secondo Sante Bandirali

Libro vincitore Premio Strega Ragazze e Ragazzi + 11

Condividi

 
Una per i Murphy, di Lynda Mullaly Hunt, tradotto da Sante Bandirali e pubblicato da Uovonero, ha vinto il premio Strega ragazze e ragazzi nella categoria +11 con 219 voti su 569 espressi. Premiato anche Sante Bandirali autore della traduzione del libro. Una per i Murphy racconta la storia di Carley Connors, che ha una madre tanto fragile da non riuscire a difenderla dalla violenza del patrigno e che viene data in affidamento a una famiglia solare, ma non scevra di conflitti. Carley è un personaggio che s’imprime nella memoria con una forza rara, e Lynda Mullaly Hunt tesse una trama fitta di domande e scoperte, di cadute e di rinascite, epica ma allo stesso tempo quotidiana. Una storia eccezionale nella normalità, che brilla per l’onestà e per il rispetto con cui l’autrice si è calata nella voce che la racconta.

In questa intervista ci parla del libro l’editore e traduttore del testo Sante Bandirali.

I finalisti sono stati selezionati dal Comitato scientifico del Premio Strega Ragazze e Ragazzi, presieduto da Giovanni Solimine, presidente della Fondazione Bellonci, e composto da Tania Coleti (Scuola Primaria Alberto Manzi, Roma), Flavia Cristiano (Centro per il libro e la lettura), Fabio Geda (scrittore), Giovanna Micaglio (Istituzione Biblioteche di Roma), Martino Negri (Università degli Studi di Milano-Bicocca), Elena Pasoli (Bologna Children’s Book Fair) e Alessandra Starace (Libreria dei Ragazzi, Milano).

Repubblica (produzioni Gedi Visual) ha ospitato la premiazione, permettendo alla competizione di volgere al termine nei tempi e nella programmazione previsti dalla Bologna Children’s Book Fair, online con un programma di eventi dal 4 al 7 maggio. Hanno condotto la cerimonia Angelo Melone, giornalista di Repubblica e Loredana Lipperini, scrittrice e giornalista di Radio 3. Sono intervenuti, insieme alle autrici premiate, Angelo Piero Cappello (Direttore del Centro per il Libro e la Lettura), Giuseppe D'Avino (Presidente di Strega Alberti), Romano Montroni (Presidente del Centro per il Libro e la Lettura) Elena Pasoli (Exhibition Manager Bologna Children’s Book Fair), Giovanni Solimine (Presidente della Fondazione Bellonci) ed Eugenio Tangerini (Responsabile Relazioni Esterne di BPER Banca).

Anche quest’anno BPER Banca ha messo a disposizione due riconoscimenti speciali nell’ambito del progetto “La Banca che sa leggere”, con l’intento di stimolare il giudizio critico di una generazione che anche sulla cultura dovrà costruire il proprio percorso futuro. L’Istituto bancario ha assegnato un premio in denaro per la migliore attività di lettura all’IC Carano Mazzini di Gioia del Colle (Bari) della giuria +6, e all’alunno Lorenzo Marcis, del Liceo Scientifico Pacinotti (Cagliari), componente della giuria +11, per la migliore recensione. 

Questi gli altri libri che formavano la cinquina finalista:
•    Annelise Heurtier, L’età dei sogni, traduzione di Ilaria Piperno, Gallucci
•    Raffaella Romagnolo, Respira con me, Pelledoca Editore
•    Rebecca Stead, L’amore sconosciuto, traduzione di Claudia Valentini, Terre di Mezzo
•    Florence Thinard, Meno male che il tempo era bello, illustrazioni di Veronica Truttero, traduzione di Sara Saorin, Camelozampa