Alessio Romano, Ulisse e Polifemo

I miti raccontati ai bambini

Condividi

Come raccontare in un modo nuovo ai ragazzi il mito dell’incontro tra l’uomo più astuto del mondo e il gigante con un occhio solo? In Ulisse e Polifemo, pubblicato da Lisciani, Alessio Romano parte dalla Svizzera. Immagina che al cospetto del dottor Viktor Frankenstein, chirurgo plastico di fama mondiale (personaggio che arriva qui dritto dritto dal Frankenstein di Mary Shelley o meglio dalla sua versione cinematografica Frankenstein Junior di Mel Brooks), si presenti un omone che vuole operarsi per avere due occhi invece che uno solo. Il gigante è Polifemo, un rispettabile imprenditore del Sud che soffre per la cattiva fama che lo perseguita. A suo parere è stata Penelope, la moglie di Ulisse, stufa di aspettare il consorte, a inventare storie per passare il tempo:  il racconto della cattura di Ulisse e i suoi uomini da parte del ciclope, il trucco di farsi chiamare Nessuno, l’accecamento e la fuga sono il frutto della fantasia di una donna. Polifemo vorrebbe avere due occhi per poter guardare meglio la sua adorata moglie; questa nel frattempo si è rivolta alla moglie di Frankenstein, anche lei chirurga per averne uno solo… Accanto al mito, c’è anche, in questo libro per ragazzi, una riflessione sull’amore e sul desiderio di essere uguali a chi si ama, costi quello che costi. 

A Penelope piaceva immaginare. Sognare ad occhi aperti. Inventare storie del suo uomo in pericolo, di come grazie alla sua astuzia riuscisse sempre a salvarsi e di mille altre avventure che gli capitavano vagando per mare a causa degli dèi. E io che allora ero, sempre e solo per la maldicenza della gente,  indicato come uno zoticone ignorante e poco ospitale, non potevo mancare alla sua collezione di sogni a occhi aperti.


Alessio Romano nasce il 23 settembre 1978 a Pescara.  Si laurea in lettere alla Sapienza di Roma, con una tesi sull’opera di John Fante. Frequenta il Master in tecniche della Narrazione presso il Centro Studi Scuola Holden di Torino e qui ambienta il suo romanzo d'esordio Paradise for all. Il suo secondo romanzo, Solo sigari quand'è festa, esce da Bompiani nel 2015. Seguono D’amore e baccalà, un romanzo di letteratura di viaggio su Lisbona per EDT nel 2018, Una stanza tutta per loro - cinquantuno donne della letteratura italiana in collaborazione con il fotografo Ale Di Blasio edito da Avagliano Editore e Gli irregolari di salita sospiro, un romanzo per ragazzi edito da Lisciani Libri nel 2019.