Elisabetta Bricca, Cercando Virginia

Una lettrice alla scoperta di Virginia Woolf

Condividi

Ambientato tra Cortona e l’Inghilterra, Cercando Virginia di Elisabetta Bricca, pubblicato da Garzanti, racconta di Emma, una ragazza che dopo aver subito una violenza sessuale, trova rifugio presso una ricca signora che l’assume come aiuto cameriera. La donna, che si fa chiamare Mrs Dalloway, ha un vero e proprio culto nei confronti di Virginia Woolf e, una volta scoperto l’amore per la lettura di Emma, le fa scoprire i saggi e i romanzi di questa scrittrice, finendo per creare con lei un club di lettura aperto anche alle operaie  della vicina fabbrica. Poco dopo Emma sposa Lorenzo, un giovane molto ricco che ha incontrato la sera in cui è andata a ballare con l’amica Matilde e che l’ha corteggiata strenuamente. In seguito al suicidio di Mrs Dalloway, Emma partirà per l’Inghilterra con la vecchia madre di questa alla ricerca della figlia che la sua amica aveva dovuto abbandonare alla nascita. Sarà questa l’occasione per Emma di emanciparsi dal suo vecchio mondo e per trovare quello che veramente le interessa essere.

- Virginia Woolf ha dedicato tutta la sua vita alla ricerca di una propria voce. Ricorda una cosa, cara: siamo persone prima di essere donne.
- Persone sì. - Emma annuì. - Perché sta facendo questo per me? - Chiese all’improvviso.
La signora Dalloway distolse lo sguardo, sospirò. Strinse le mani in grembo, poi tornò a guardare Emma con gli occhi lucidi. - Perché io ho dimenticato la mia voce, Emma. L’ho fatto per tanto tempo. Tu non devi farlo. Non devi farlo mai.

Elisabetta Bricca, nata a Roma, è laureata in Sociologia, comunicazione e mass media, e lavora come copywriter, autrice e traduttrice. Vive sul lago Trasimeno. Con Garzanti ha pubblicato anche Il rifugio delle ginestre (2017).