Marco Pellegrini, Savonarola

Profezia e martirio nell'età delle guerre d'Italia

Condividi

Chi fu davvero Savonarola, il frate ferrarese bruciato vivo a quarantasei anni, prima amatissimo poi odiatissimo dal popolo fiorentino? In Savonarola, Profezia e martirio nell’età delle guerre in Italia, pubblicato da Salerno editrice, Marco Pellegrini ricostruisce la vita e il pensiero di questo tormentato religioso, nato nel 1452 e ucciso nel 1498. Pellegrini si sofferma soprattutto sull’afflato profetico di Savonarola, sul suo spirito genuinamente religioso disgustato dalla corruzione. La sua offensiva moralizzatrice raggiunse picchi estremi ma nasceva da esigenze molto sentite e alla base della sua concezione politica c'era un genuino egualitarismo sia pure in forme molto diverse dalle nostre. Nel libro si raccontano i rapporti tra Savonarola e Lorenzo il Magnifico (che lo volle al suo capezzale quando era in punto di morte) e tra Savonarola e papa Alessandro VI (che finì per scomunicarlo e accusarlo di eresia). Tre processi, intervallati da lunghe sedute di torture, costrinsero il frate a rinnegare tutto quello in cui aveva creduto. Un saggio che, oltre a delineare una figura di primo piano del panorama culturale italiano, liberandola da interpretazioni tendenziose e imprecise, offre un accurato quadro storico della turbolenta seconda metà del Quattrocento.

La fallacia delle umane certezze fu un fardello che Girolamo Savonarola si portò dietro dalla tenera età, avvolto tra i ricordi familiari. Un’acre sensazione di vuoto gli procurò l’esser nato in una città stracolma di attrattive sensuali come la Ferrara del Rinascimento, capitale di ogni possibile raffinatezza.

Marco Pellegrini (Bergamo, 1963) è professore ordinario di Storia moderna e di Storia rinascimentale presso il Dipartimento di Lettere, Filosofia, Comunicazione dell’Università di Bergamo. Tra i maggiori esperti attuali di Rinascimento italiano, ha collaborato all’edizione delle Lettere di Lorenzo il Magnifico, pubblicando il volume XII (Firenze, Giunti, 2007). Ha al suo attivo numerosi articoli e libri, tra i quali: Il papato nel Rinascimento (Bologna, Il Mulino, 2010); Guerra santa contro i turchi (ivi, 2015); Le guerre d’Italia, 1494-1559 (ivi, 2018).