Andrea Franzoso, Viva la Costituzione

Le parole e i protagonisti

Condividi

Il sottotitolo del libro di Andrea Franzoso, Viva la Costituzione, in uscita da DeAgostini il 26 agosto, è: Le parole e i protagonisti. Perché i nostri valori non rimangano solo sulla Carta. Una descrizione e una dichiarazione di intenti: Franzoso offre ai suoi giovani lettori un’opera molto ricca di racconti, contributi, testimonianze, che spazia dal passato al presente per fornire ai ragazzi gli strumenti per conoscere i loro diritti e i loro doveri. Il punto di partenza sono venti parole: Memoria, Democrazia, Repubblica, Costituzione, Lavoro, Diritti, Solidarietà, Uguaglianza, Minoranze, Confessioni religiose, Cultura, Paesaggio, Straniero, Pace, Tricolore, Libertà, Famiglia, Scuola, Salute, Resistenza. Tra gli intervistati: Filippo Grandi sui rifugiati, Milena Gabanelli sul valore del giornalismo, Pier Camillo Davigo sulle qualità di un buon dipendente pubblico; Ilaria Capua sulla salute del Pianeta Terra. Un libro militante che spinge a porsi domande, a non dare nulla per scontato e a reagire a ogni forma di sopruso o violazione dei diritti. In nome della Costituzione.

I padri costituenti hanno passato il testimone a tutti noi affidandoci una grande responsabilità. Ci hanno chiesto di essere cittadini partecipi, di sorvegliare perché la Costituzione sia rispettata e di attivarci quando questo non accade. Ciò significa che non dobbiamo obbedire passivamente alle leggi. Possiamo mettere in discussione qualsiasi decisione – che provenga da un Consiglio comunale o dal Governo stesso – se questa è in contrasto con i valori della nostra Carta costituzionale.

Andrea Franzoso vive a Milano. Dopo diverse esperienze (è stato capitano dei carabinieri, ha vissuto quattro anni coi gesuiti, ha lavorato come impiegato in un’azienda) oggi scrive libri per ragazzi. Ha esordito con #Disobbediente! Essere onesti è la vera rivoluzione, pubblicato da DeA Planeta Libri.
Foto Isabella De Maddalena.