Elisa Puricelli Guerra, Il segreto del pettirosso

La ragazza che sognava Garibaldi

Condividi

Si respira un’aria di avventura nel romanzo storico Il segreto del pettirosso di Elisa Puricelli Guerra pubblicato da Salani. La protagonista, Zelda, ha dodici anni e vive in una fortezza sugli Appennini con il padre Emilio, la nonna Lina, la sorella maggiore Olympia, la prozia e un’ampia servitù. Siamo nel 1911 ed è ancora molto vivo il ricordo dell’impresa garibaldina (il vecchio giardiniere della fortezza vi ha partecipato). Zelda trova in casa il diario Alice, una ragazza inglese che ha il culto di Garibaldi. Mentre s’immerge in questa appassionante lettura e medita sogni di fuga dalla realtà in cui si sente imprigionata, un ladro si aggira per il paese di Roccastrana; un ragazzo si allena a camminare in equilibrio su una corda; il mistero riguardo al tesoro dei Mille si fa sempre più fitto. 

Zelda era rannicchiata all’interno di una credenza che sapeva di farina e vaniglia. Teneva le ginocchia incastrate sotto il mento e la testa leggermente piegata in avanti, gli occhi, sotto le ciglia scure, si muovevano veloci. Al suono della campana sussultò e la candela che teneva in equilibrio sul piede cadde e si spense, lasciandola al buio. Nella foga di uscire di lì, la ragazzina riuscì solo ad aprire un’anta prima di battere la testa. Per un attimo il dolore la paralizzò. 

Elisa Puricelli Guerra è nata a Milano e ha trascorso vari anni a Londra, che considera la sua patria letteraria. Ha studiato Storia Medievale e nel 1998 ha scoperto la letteratura per ragazzi. Lavora da anni come editor, traduttrice e scrittrice. Ha pubblicato diversi romanzi che hanno per protagoniste ragazze brillanti.