Torna a speciale Pordenonelegge 2020

    Corrado Augias, Breviario per un confuso presente

    L'importanza della memoria storica

    Condividi

    Alberto Garlini a Pordenonelegge intervista Corrado Augias sul suo recente Breviario per un confuso presente (Einaudi). Prendendo spunto dai temi e dai problemi attuali, attraverso la lettura di autori prediletti come Spinoza, Montaigne Renard, Augias ricollega il presente al passato e alle cause che l’hanno provocato, cercando chiavi di lettura della realtà.

    Proprio perché siamo nel mezzo di una bufera, è ancora piú importante avere consapevolezza e memoria del percorso che ci ha portato fin qui. Dovendoci attrezzare per sopravvivere in quanto Sapiens, è utile conservare quanto piú si possa di un sapere che contiene insegnamenti fondamentali quale che sia il tipo di comunicazione e di convivenza che nel prossimo futuro ci aspetta.


    Corrado Augias, giornalista, scrittore, autore di programmi culturali per la Tv, è nato a Roma. Tra i suoi libri: I segreti di New York, I segreti di Londra, I segreti di Roma, I segreti di Parigi. Con Mauro Pesce, Inchiesta su Gesú e con Marco Vannini, Inchiesta su Maria. Per Einaudi ha pubblicato Il sangue e il potere. Processo a Giulio Cesare, Tiberio e Nerone (insieme a Vladimiro Polchi, ET Pop 2008), il romanzo Il lato oscuro del cuore (Supercoralli 2014), Le ultime diciotto ore di Gesù (2015 e 2016), I segreti di Istanbul (2016 e 2017), Questa nostra Italia (2017 e 2018), con Giovanni Filoramo, Il grande romanzo dei Vangeli (2019), Breviario per un confuso presente (2020), Modigliani. L'ultimo romantico (2020) e ha curato la raccolta Racconti parigini (218).