Tempi eccitanti di Naoise Dolan secondo Simone Caltabellota

Vivere e amare a Hong Kong

Condividi

Nel 2016 Ava, che ha ventidue anni, si trasferisce da Dublino a Hong Kong. Trova un lavoretto in una scuola d’inglese per bambini e quando Julian, un banchiere inglese trentenne che frequenta spesso, la invita ad andare a vivere da lui, non se lo fa dire due volte. In Tempi eccitanti (tradotto per Blu Atlantide da Claudia Durastanti) l’irlandese Noise Dolan, classe 1991, descrive in prima persona le oscillazioni, i turbamenti di una ragazza di oggi, attenta a cogliere ogni sfumatura del mondo che la circonda (a Hong Kong anche il modo di pronunciare una parola può far scattare una discriminazione) ma molto confusa quando si tratta di far luce su sé stessa e sui suoi desideri profondi. La relazione con Julian, che ha messo in chiaro sin dall’inizio di non volersi impegnare, è piuttosto frustante per Ava, che pure non è innamorata di lui; in sua assenza lei conosce Edith, e tra loro è quasi subito amore. Quando Julian torna, Ava cerca per un po’ di far stare tutto insieme, la sua permanenza a casa di lui, la storia con Edith, ma a un certo punto si trova costretta a capire cosa vuole davvero. Del libro e del suo stile ironico che coglie perfettamente lo spirito contemporaneo abbiamo parlato con Simone Caltabellota, editore di Blu Atlantide, la casa editrice che ha scoperto e pubblicato in Italia Naoise Dolan, affidandandone la complessa traduzione a Claudia Durastanti.

La verità è che ti piace Julian perché lui rinforza la percezione che hai di te stessa, quella di una persona distaccata. Ci sono tantissime persone disposte a offrirti una vera vicinanza emotiva. Ma la cosa ti terrorizza. Preferisci credere che nessuno ti vorrà mai bene.


Naoise Dolan è nata a Dublino dove ha studiato Letteratura Inglese al Trinity College e ha conseguito poi un master in Letteratura dell’età vittoriana a Oxford. Suoi testi sono stati pubblicati dalla The Dublin Review e da The Stinging Fly. Exciting Times è il suo primo romanzo.

Simone Caltabellota è fondatore e direttore editoriale di Edizioni di Atlantide. Editor e scrittore, è stato direttore editoriale di Fazi Editore e creatore del marchio Lain. Come autore, ha pubblicato Il giardino elettrico (Bompiani, 2010), Sa Reina (Ponte alle Grazie, 2013), Un amore degli anni Venti. Storia erotica e magica di Sibilla Aleramo e Giulio Parise (Ponte alle Grazie, 2015) e, con Epic Soundtracks, Note Parallele. Vite di Brian Wilson e di Epic Soundtracks (Nutrimenti, 2013).