Laura Ciglioni, Culture atomiche

Opere prime 2020/21

In Culture atomiche, Gli Stati Uniti, la Francia e l'Italia di fronte alla questione nucleare (1962-68) pubblicato da Carocci, Laura Ciglioni  ricostruisce gli atteggiamenti della popolazione di fronte alla questione nucleare nel corso degli anni Sessanta. Attraverso l’analisi della stampa, di programmi televisivi, di documenti di archivio, di opere d’arte e prodotti della cultura di massa, il libro affronta anche i temi evocati dalla rivoluzione dell’atomo: le ambivalenze della modernità; la trasformazione della natura e la fine della società rurale in una fase di tumultuosa modernizzazione; il rapporto con la scienza e la tecnologia; infine, i problemi della pace e della guerra. Con l'autrice discutono Elisabetta Bini, ricercatrice in Storia contemporanea presso l'Università di Napoli Federico II e Umberto Gentiloni, docente di Storia Contemporanea all'Università la Sapienza di Roma.


Laura Ciglioni è assegnista di ricerca in Storia contemporanea presso la Sapienza Università di Roma. I suoi studi e le sue pubblicazioni si concentrano sulla questione nucleare e l’opinione pubblica durante la Guerra Fredda, sulle rappresentazioni dell’Italia nella cultura americana e sulla politica italiana nel secondo dopoguerra.