Torna a speciale La cinquina del Premio Corrado Alvaro e Libero Bigiaretti

Giulia Corsalini, Kolja

Una storia familiare

Condividi

Marcello e Natalia sono separati, lui vive nella casa al mare, lei in quella in città. Quando Natalia gli chiede se è disposto ad accogliere insieme a lei tre bambini ucraini per i week end estivi, Marcello non esita ad accettare, gli sembra un modo per riannodare i fili di una relazione a cui non ha smesso di credere. Comincia così Kolja una storia familiare, il nuovo romanzo di Giulia Corsalini, pubblicato da nottetempo. Il tempo passato insieme a Nataša, Kolja e Katja, cambia la coppia di intellettuali, fino ad allora tutti presi dai loro impegni di scrittura e dalle loro divergenze d'opinione e, quando i tre ragazzi vengono bloccati a causa della guerra, è Marcello che si attiva per cercare di farli tornare in Italia. In particolare per ritrovare Kolja, cui è stato diagnosticata l’oligofrenia, Marcello e Natalia prendono un volo per Kiev, visitano l’orfanatrofio in cui è stato accolto e riescono a riportarlo con sé. Corsalini racconta una famiglia molto legata e fatta di pezzi diversi: un uomo e una donna che si vogliono bene anche se non stanno più insieme, due nonni generosi di tempo e attenzione, e tre giovani creature bisognose di affetto con una scrittura limpida, attenta a registrare i moti dell'animo, le sue debolezze e le sue grandezze.

Non appena il mezzo ha iniziato a muoversi, Nataša si è girata verso di noi, ci ha salutati e ha spinto anche Kolja a salutarci; allora io ho appoggiato il palmo sul finestrino e ho battuto più volte con energia, premendo, la mano aperta sul vetro; e anche lei, piccola slava incantevole, piccola bugiarda che non è mai tornata a casa e non ha mai avuto un fratello che le ha vomitato in camera, prodigiosa campionessa di lancio del sasso sul filo dell’acqua, splendida ragazzina, per me preziosa… anche lei ha avvicinato ai vetri la sua, guardandomi.


Giulia Corsalini vive a Recanati. Docente e autrice di saggi di critica letteraria, nel 2018 ha pubblicato con nottetempo il suo fortunato romanzo d’esordio La lettrice di Čechov, che ha vinto nel 2019 il Premio letterario internazionale Mondello, il SuperMondello, il Premio Gli Asini e il Premio nazionale di narrativa Bergamo. Nel 2020 ha pubblicato con nottetempo Kolja. Una storia familiare.