Biblioteca a cielo aperto

    Condividere i libri in tempo di Covid

    Condividi

    Il palermitano Pietro Tramonte, ragioniere in pensione, finita la quarantena ha trovato un modo davvero generoso e originale di condividere la sua vastissima libreria: ha deciso di trasferire in strada e precisamente in Piazza Monte S. Rosalia, in una zona di Palermo in cui le biblioteche mancano del tutto, la sua vasta collezione di libri, e di renderla disponibile allo scambio gratuito: chi porta un libro può portar via un altro libro, oppure portarlo via in cambio di un po’ del suo tempo per tenere in ordine e mantenere pulita la biblioteca, come stanno facendo tanti giovani. Oltre sessantamila volumi a formare una vera e propria biblioteca a cielo aperto, per far rivivere i suoi libri, per farli viaggiare di casa in casa, e per favorire lo scambio culturale con i suoi concittadini.

    Foto di Giuseppe Gerbasi/Contrasto