Dalla letteratura alla musica

    Dieci canzoni ispirate a grandi romanzi

    Condividi

    La letteratura ha ispirato non solo grandissimi registi e sceneggiatori di cinema e di teatro, ma anche straordinari artisti del mondo della musica, che proprio pensando a dei romanzi che li avevano particolarmente colpiti hanno composto canzoni memorabili e destinate a rimanere nell’immaginario collettivo come piccoli grandi gioielli di musica e testo. 

    In questa fotogallery citiamo alcune delle più famose e delle meglio riuscite canzoni tratte da indimenticabili capolavori della letteratura come Il giovane Holden, Lo straniero, Il  maestro e Margherita, Furore, l'Ulisse, composte da artisti del calibro di Bruce Springsteen, Rolling Stones, The Cure, U2 e non ultimo il nostro Edoardo Bennato, che a Pinocchio di Collodi ha dedicato addirittura un intero concept album: il celeberrimo Burattino senza fili, pubblicato nel 1977, campione di vendite con un milione di copie vendute.
     

    Il Gatto E La Volpe
    Testo e musica di Edoardo Bennato

    Quanta fretta, ma dove corri, dove vai?
    Se ci ascolti per un momento, capirai
    lui è il gatto, ed io la volpe, stiamo in società
    di noi ti puoi fidar

    Puoi parlarci dei tuoi problemi, dei tuoi guai
    i migliori in questo campo siamo noi
    è una ditta specializzata fai un contratto e vedrai
    che non ti pentirai

    Noi scopriamo talenti e non sbagliamo mai
    noi sapremo sfruttare le tue qualità
    dacci solo quattro monete e ti iscriviamo al concorso
    per la celebrità

    Non vedi che è un vero affare, non perdere l'occasione
    sennò poi te ne pentirai
    Non capita tutti i giorni di avere due consulenti
    due impresari, che si fanno in quattro per te

    Avanti non perder tempo firma qua
    è un normale contratto, è una formalità
    tu ci cedi tutti i diritti e noi faremo di te
    un divo da hit parade

    Quanta fretta, ma dove corri, dove vai?
    Che fortuna che hai avuto ad incontrare noi
    lui è il gatto ed io la volpe stiamo in società
    di noi ti puoi fidar