De Chirico. Interno metafisico con biscotti

    Il suggestivo fumetto di Sebastiano Vilella ispirato alle memorie del pittore

    Condividi

    Davvero notevole il lavoro del fumettista Sebastiano Vilella: De Chirico - Interno metafisico con biscotti pubblicato da Oblomov e patrocinato dalla Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, che racconta gli anni giovanili di Giorgio de Chirico attraverso immagini potenti e testi liberamente ispirati all’autobiografia Memorie della mia vita (La Nave di Teseo). Pur trattandosi di una riedizione (era stato già pubblicato una decina di anni fa da Coconino Press e anche allora da Igort in qualità di direttore editoriale) il volume si presenta decisamente rinnovato e arricchito da nuove tavole e dall'aggiunta del colore, non a caso una tonalità di verde che richiama proprio i dipinti di De Chirico, che Vilella inserisce adottando l’antica tecnica della “grisaglia”, che consiste nell'utilizzare contemporaneamente matite, inchiostri e tempere.

    La storia raccontata unisce fatti reali e immaginari della vita di De Chirico negli anni che trascorse tra Firenze, Parigi e Ferrara tra il 1910 e il 1918, durante i quali tra le sue precarie condizioni di salute, l’avvento della Grande Guerra e l’incombere della pandemia dell’influenza Spagnola, comincia a far conoscere le sue opere e a frequentare ambienti artistici e personalità di spicco come il poeta Apollinaire (di cui dipinse un celebre ritratto che ha un ruolo cruciale nel fumetto). L’intreccio assume via via sempre più le caratteristiche del noir a cui, trattandosi della biografia dell’inventore della pittura metafisica, si aggiungono non a caso elementi visionari e onirici, che rendono l’atmosfera e la trama sempre più sfuggenti e inquietanti, restando in qualche modo fedeli alla poetica della pittura di De Chirico ma regalando al lettore un finale in cui tutti i nodi vengono perfettamente al pettine, nella tradizione del miglior romanzo giallo.

    Esistono più misteri nell’ombra di un uomo che in tutte le religioni passate, presenti, future – Giorgio de Chirico


    Per gentile concessione dell’editore Oblomov pubblichiamo in anteprima alcune immagini del graphic novel De Chirico - Interno metafisico con biscotti.

    Sebastiano Vilella scrive e disegna fumetti da oltre 30 anni ed è considerato uno dei grandi maestri del fumetto italiano. Esordisce, come molti suoi coetanei, sulle principali riviste illustrate italiane – “Frigidaire”, “Comic Art”, “Splatter” – misurandosi poi con il racconto di genere: il noir politico del Commissario Italo Grimaldi (2006), la biografia d’artista con L’armadio di Satie (2016) e Friedrich. Lo sguardo infinito, dedicato al grande pittore romantico (2019).