Stroncature

    Capolavori della letteratura stroncati dalla critica

    Condividi

    Le critiche fanno male, nessuno è immune. E se avete mai provato a far leggere qualcosa di vostro a qualcuno che non sia un vostro parente o un amico conoscete quella sgradevole sensazione di non incontrare il favore sperato. Ma forse non è il caso di scoraggiarsi: date un’occhiata a questa fotogallery e scoprirete come sono stati accolti questi pesi massimi della letteratura, da Gustave Flaubert a Francis Scott Fitzgerald, da Emily Bronte a Vladimir Nabokov fino ad autori più recenti come Bret Easton Ellis, tutti accomunati da critiche letterarie feroci... Ci auguriamo che questi esempi del passato siano utili non tanto a fortificare l'ego di chi oggi tenta la via della scrittura, quanto a ricordarci che il primo e più importante giudice del nostro lavoro dobbiamo essere noi stessi, e che nell’arte non c’è alleato più importante della capacità di autovalutarsi, nel bene e nel male.

    Hai mai provato? Hai mai fallito? Non importa. Prova ancora. Fallisci ancora. Fallisci meglio - Samuel Beckett