Martini: il più letterario dei cocktail

    Il drink degli scrittori

    Condividi

    Agitato, non mescolato” faceva dire Ian Fleming al suo James Bond, il più famoso agente segreto della storia della letteratura, riferendosi a uno dei più raffinati e celebri cocktail del Novecento: anche in ambito letterario il Martini Cocktail era in gran voga, status symbol per eccellenza di cultura e edonismo allo stesso tempo. Numerosi sono infatti gli aforismi di scrittori e scrittrici che ne celebrano le qualità, sia declamati in prima persona e rimasti nella storia, sia pronunciati dai più indimenticabili personaggi nati dalle loro penne.

    In questa fotogallery riportiamo alcuni tra i più noti e brillanti aforismi ma anche citazioni, dialoghi ed estratti da romanzi dedicati al Cocktail Martini da grandi scrittori e scrittrici tra cui Hemingway (peraltro inventore di una variante che porta il suo nome: il Martini Hemingway), Capote, Scott Fitzgerald e naturalmente la scrittrice e commediografa Doroty Parker, autrice forse del più citato di tutti:

    Adoro farmi un Martini, massimo due, al terzo finisco sotto il tavolo, al quarto sotto il mio ospite – Doroty Parker