A caro prezzo

    Il graphic novel di Baru sull'emigrazione italiana in Francia

    Condividi

    A caro prezzo è il primo volume di un’appassionante trilogia a fumetti di carattere storico scritta e disegnata dal rinomato fumettista francese Hervé Barulea, in arte Baru, pubblicata in Italia da Oblomov nella traduzione di Stefano Sacchitella.

    Baru, di origini italiane per parte di padre, costruisce un eccellente memoir basandosi non solo su un notevole lavoro di documentazione storica ma anche sui propri ricordi (è nato nel 1947) e quelli della sua famiglia, in un perfetto equilibrio tra elementi storici e autobiografici, calando il lettore in un solido flusso narrativo che informa, avvince e commuove. Questa opera a fumetti ambiziosa quanto riuscita, che ha impiegato l’autore per circa vent’anni, attraverso le storie dei suoi protagonisti riesce a raccontare con naturalezza e realismo la storia dell’emigrazione italiana in Francia (il primo volume si apre con il massacro di Aigues-Mortes, il 17 agosto del 1893), l’odio razziale e la violenza contro i lavoratori italiani, e le rivolte contro il loro sfruttamento: un’integrazione raggiunta davvero A caro prezzo.

    Vecchiacce laide col volto grinzoso e rada capigliatura rimestano a fuoco lento oscuri intingoli in pentole sbeccate, mentre le bestie morte tutt’attorno di malanno sovente non sono interrate per trovare sepoltura nello stomaco degli Italiani, che le trovano eccellenti per i loro intingoli infernali. Passi che questa sorta di diabolica cucina si pratichi sotto il cielo azzurro d’Italia e sia parte del ‘colore locale’ dei quartieri poveri di Napoli. Ma tutt’altra questione è in Lorena, dove la sporcizia cronica degli italiani e il loro deplorevole modo di vivere sono cagione di gravi rischi di infezione per la popolazione locale – Testo tratto da un quotidiano francese del 24 luglio 1905, e riportato in A caro prezzo, di Baru


    A dare il titolo a questo primo volume, Bella ciao, è il titolo della nota canzone partigiana, di cui all’interno della storia viene raccontata la vera origine nonché la storia delle sue trasformazioni fino a diventare l’inno di resistenza al nazi-fascismo ancora oggi cantato in tutto il mondo.

    Questa mattina mi sono alzato,
    o bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao
    questa mattina mi sono alzato
    e ho trovato l’invasor


    Colpisce inoltre di questo eccellente graphic novel la cura per i dettagli e l’evidente lavoro di documentazione non solo storica ma anche iconografica, nel rendere al lettore senza la minima forzatura e anzi con rara grazia e maestria gli usi e costumi dell’epoca, le ambientazioni, l’abbigliamento, le abitudini e la gestualità dei personaggi, nelle splendide illustrazioni di uno dei maestri del fumetto francese, vincitore del prestigioso premio alla carriera al Festival di Angoulême nel 2010. 

    Per gentile concessione dell’editore Oblomov pubblichiamo in questa foto-gallery alcune tavole tratte da A caro prezzo.


    Hervé Barulea, in arte Baru, classe 1947, è uno più importanti fumettisti francesi. Pluripremiato e pubblicato in tutto il mondo. La sua statura artistica ha ricevuto la consacrazione nel 2010 con il prestigioso Grand Prix de la Ville d’Angoulême, il premio alla carriera più prestigioso in terra di Francia.