Maximo Park

Libri sugli scaffali, letteratura russa e pop

Condividi


I Maximo Park nascono nel 2001 a Newcastle, nel nord dell’Inghilterra. La formazione è composta dal cantante Paul Smith, dal chitarrista Duncan Lloyd, dal bassista Archie Tiku, dal tastierista Lukas Wooller e dal batterista Tom English. Il loro nome è mutuato dal Maximo Gomez Park, un luogo d'incontro dei fuoriuscuti cubani, all'Havana. 

La formazione iniziale era quella di un quartetto d'avanguardia esclusivamente strumentale che non si esibiva dal vivo e suonava solo per proprio diletto, scambiandosi spesso gli strumenti. Sull'orlo dello scioglimento, il gruppo decide di cercare qualcuno che calamitasse l'attenzione, sul palco e liricamente. Voce del gruppo diventa così Paul Smith, scoperto da quella che ai tempi era la ragazza del batterista Tom English. Il quintetto comincia a scrivere le prime canzoni insieme e il frontman, che non aveva mai cantato su un palco fino ad allora, rivela una notevole presenza scenica.

Intorno al marzo del 2004 un amico finanzia 300 copie di un loro singolo su vinile e successivamente incide un secondo vinile con i brani The Coast Is Always Changing e The Night I Lost My Head, che avevano registrato nella loro casa di Fenham. La loro formula musicale si assesta su un pop-rock ispirato a formazioni come Jam, Smiths e Wire. Dopo alcuni live nei dintorni della loro città natale, Steve Beckett, della Warp Records (etichetta solitamente dedita alle sonorità di matrice elettronica) entra in possesso di uno dei loro dischi e decide di mettere sotto contratto i Maxïmo Park.

Il 2005 segna il debutto sulla lunga distanza della band che pubblica A Certain Trigger, prodotto con l’ausilio di Paul Epworth (Bloc Party, Babyshambles). Il disco viene accolto da alcuni critici come uno dei migliori album dell'anno e fa aumentare notevolmente il numero dei loro fan in Gran Bretagna. A luglio del 2005 l'album viene nominato per il Mercury Prize. Dopo aver tenuto concerti in tutto il mondo, la band decide di dare alle stampe alcune b side nella raccolta Missing songs

Nell'agosto del 2006 il gruppo annuncia di star lavorando al loro prossimo album, prodotto da Gil Norton (Pixies, Feeder, Foo Fighters) e registrato a Londra. Si intiolerà Our Earthly Pleasures e uscirà il 2 aprile 2007 lanciato dal singolo Our Velocity. Il 30 gennaio 2007 vengono pubblicati i dettagli sull'Our Earthly Pleasures Tour, i cui biglietti per le tappe principali vanno esauriti in pochi minuti.

Preceduto da un tour in tutta Europa, nella primavera del 2009 esce il terzo album del gruppo, Quicken the Heart, prodotto da Nick Launay (Nick Cave, Grinderman, Yeah Yeah Yeahs) a Los Angeles. A quanto ha dichiarato il cantante Paul Smith a NME, il nuovo disco segna:

Un leggero cambiamento di atmosfere con le tastiere in maggior evidenza ed un suono più orientato verso il groove.


A giugno 2012 esce il nuovo disco, The National Health, quasi immediatamente sold out. Negli anni la fama del gruppo si assesta e infine decresce. Too Much Information (nel 2014) e Risk To Exist (nel 2017) non confermarono i buoni dati dei primi album, diminuendo l'hype che circondava la band.