Guns n' Roses

Guns n' Roses

Gli ultimi alfieri dell'hard rock

Guns n' Roses

Condividi

I Guns n' Roses del torbido Axl Rose sono stati gli ultimi veri, irriducibili consacratori dell'hard rock. Si sono distinti nella California di metà anni '80 per essere i più punk di tutti. Un'attitudine sfruttata appieno nel loro vero grande successo: Appetite for destruction.

Il gruppo è stato fondato nel marzo 1985 da Axl Rose, Tracii Guns, Izzy Stradlin, Ole Beich e Rob Gardner. I componenti originari provenivano da due gruppi, gli L.A. Guns e gli Hollywood Rose, i membri decisero di unire i nomi dei precedenti gruppi e chiamare la band Guns 'N' Roses.

Pubblicano il primo EP nel 1986, guidati dalle personalità complementari e irruenti del cantante (e leader carismatico) Axl Rose e del chitarrista Slash (al secolo Saul Hudson), che diventa subito una delle icone rock più famose e riconoscibili del mondo per i lunghi ricci neri, gli immancabili occhiali da sole, il cappello nero a cilindro e il modo quasi carnale di suonare.

Arriva l'ambito contratto con la Geffen, che pubblica il disco di debutto, Appetite for Destruction. Registrato insieme al produttore Mike Clink, è considerato uno dei più importanti lavori nella storia del rock. Nel corso degli anni ha venduto oltre 28 milioni di copie in tutto il mondo ed è stato inserito al 61° posto nella lista dei 500 migliori album secondo Rolling Stone. Tre dei singoli estratti dall'album, Welcome to the Jungle, Paradise City e Sweet Child o' Mine, entrarono ai primi dieci posti in classifica negli Stati Uniti. Molto di quel successo fu dovuto ai rispettivi videoclip, che permisero alla band di guadagnarsi i suoi primi MTV Video Music Awards.

Appetite for Destruction fu anche uno dei primi dischi a lanciare a livello mondiale lo sleaze metal, uno stile che riprende elementi di derivazione punk rock e blues rock e che rinuncia all'ambiguità e al glam dell'hair metal (proposto da altri gruppi in voga in quegli anni come i Bon Jovi) per proporre un suono più sporco, grezzo e stradaiolo. I testi dell'album erano incentrati sugli eccessi dei componenti della band e sulla vita nei bassifondi di Los Angeles, anche se non mancavano brani di argomento sentimentale. 

Si scatenano le polemiche attorno al gruppo per l'abuso di sostanze stupefacenti e per la sua immagine violenta e scandalosa. La prima copertina dell'album, un dipinto di Robert Williams in cui un mostro con i denti a pugnale difende una ragazza da uno stupratore robotizzato, viene considerata troppo esplicita e sostituita con la riproduzione di un tatuaggio di Axl.

Gemiti di un autentico orgasmo vengono aggiunti alle incisioni di Rocket Queen, ultima traccia dell'album. Li esegue la spogliarellista diciannovenne Adriana Smith, che all'epoca si contendeva le attenzioni di Axl Rose e del batterista Steven Adler

Quella sessione di registrazione mi ha perseguitata per anni. Ho finito per darmi alla droga e all’alcol per la vergogna ed il profondo senso di colpa.


Nel 1988 esce il mini LP G N' R Lies, che raccoglie i pezzi di Live ?!*@ Like a Suicide e quattro canzoni acustiche (tra cui la versione originale di You're Crazy). Nuove polemiche nascono intorno alla canzone One in a Million: la band viene accusata di omofobia, misoginia e razzismo. Più tardi Axl Rose dichiarerà di essere stato travisato: il testo voleva descrivere come Los Angeles gli era apparsa al primo impatto, uno shock culturale per lui che era cresciuto nelle zone rurali dell'Indiana.

I problemi di droga della band sono ormai fuori controllo. Axl è scontento della tossicodipendenza dei compagni che comincia a inficiare le loro performance. Steven, Slash e Izzy entrano in terapia per disintossicarsi. Steven non ce la fa e viene estromesso dal gruppo. Lo sostituisce Matt Sorum, già membro di Johnny Crash e The Cult.

Slash sarà polemico con quella decisione:

Non posso negare che cacciare Steven dai Guns N' Roses per abuso di droghe fosse un po' ridicolo ed eccessivamente severo.

A settembre del 1991 vengono pubblicati contemporaneamente Use Your Illusion I e Use Your Illusion II prodotti da Mike Clink. I due dischi avrebbero dovuto essere compresi in un unico doppio album, ma la Geffen reputò più utile pubblicarli come due lavori separati. I due album riscossero un enorme successo di vendite e rimasero nella classifica di Billboard per 108 settimane, facendo conoscere la band anche al dì fuori del mondo rock e metal a cui Appetite for Destruction faceva principale riferimento. Le sonorità dei nuovi dischi, più articolate ed eterogenee, furono una sorpresa per i fan del gruppo.

Mentre esplode il grunge, i Guns n' Roses perdono un po’ di smalto, che cercano di recuperare nel 1993 con The Spaghetti Incident?, un disco di cover del repertorio punk. Axl ottiene dagli altri membri della band i diritti sul nome e a prendere il ruolo di loro guida non solo nominalmente ma anche legalmente. Questo frantuma il rapporto già teso con Slash che nel 1996 lascia definitivamente il gruppo. 

Formerà una sua band, gli Snakepit, di poco successo. Molto più fortunata è invece l’esperienza con i Velvet Revolver, un gruppo in cui suonano tre ex componenti dei Guns N’Roses, e con cui pubblica due album di successo (Contraband nel 2004 e Libertad nel 2007). Nel frattempo collabora con Michael Jackson, Eric Clapton, Lenny Kravitz, Iggy Pop e Alice Cooper. Nel 2010 esce il suo primo album solista, Slash, infarcito di ospiti di grido e per questo poco compatto, ma che conferma ancora una volta le doti tecniche fuori dal comune.

Dal canto suo, Axl Rose (che ha licenziato tutti i membri originari della band) porta avanti il marchio Guns n’Roses reclutando diversi musicisti. Per diversi anni si parla di un nuovo disco, Chinese Democracy, che vedrà la luce solo nel 2008. Alcuni brani trapelano in rete a ridosso dell'estate dello stesso anno (e qualche mese dopo il blogger che li aveva diffusi viene arrestato). La prova è mediocre, Axl appare appesantito e con poca voce, quasi una caricatura dell’incendiario frontman degli esordi. 

Nel 2012 il gruppo viene ammesso nella Rock and Roll Hall of Fame. Per diverso tempo si parla di una reunion per l'occasione, ma pochi giorni prima della cerimonia Axl Rose scrive una lettera pubblica in cui dichiara che non si presenterà all'evento a cui partecipano Slash e altri membri della prima formazione del gruppo.

La reunion si concretizza per davvero nel 2016, dopo che diversi indizi (come la comparsa del vecchio logo sul sito della band) l'avevano anticipata: ne fanno parte Axl Rose, il chitarrista Slash e il bassista Duff McKagan. 
Le due date che il gruppo esegue al Coachella Festival riscuotono un tale successo da trasformarsi in un tour completo, denominato Not in this lifetime, che si protrarrà fino a tutto il 2018.

A 25 anni dall’ultimo album con la formazione-tipo, Use your illusion II del 1991, la band è attualmente al lavoro su nuovo album. Lo ha dichiarato lo stesso Rose nel corso di un incontro pubblico con alcuni fan londinesi: 

Stiamo lavorando su nuove canzoni. Ho un sacco di materiale che ho fatto ascoltare a Slash e Duff. A loro è piaciuta molto.