Max e Maestro: "Il musicista sordo"
Torna a speciale BEETHOVEN 250

    Max e Maestro: "Il musicista sordo"

    Sonata per pianoforte n. 27 in mi minore, op. 90

    Max e Maestro: "Il musicista sordo"

    Condividi

    La serie d’animazione Max e Maestro, coprodotta da Rai, France Télévision e Adr-Hr, e trasmessa in Italia da Rai Gulp, narra del fortuito - quanto fortunato - incontro tra un ragazzo di periferia, cresciuto tra rap e videogames, e un misterioso maestro con le fattezze del pianista e direttore d’orchestra Daniel Baremboim, che lo guiderà alla scoperta della magia della musica colta e di sé stesso.

    In ogni episodio viene analizzato un brano di musica classica, interpretato appositamente dal Maestro Daniel Barenboim, consulente della serie. Le emozioni che genera sono messe a confronto con quelle dei giovanissimi protagonisti. Naturalmente, il cartone non poteva trascurare la musica di Beethoven.

    Protagonista musicale dell’episodio numero 23 della serie, intitolato Il musicista sordo, è la Sonata per pianoforte n. 27 in mi minore, op. 90. Max deve esercitarsi sulla sonata. Il pollice sinistro, però, non arriva a suonare la nota scritta sullo spartito. La sua mano è ancora troppo piccola. Il Maestro Barenboim, anziché cambiargli il pezzo, lo incoraggia a trovare una soluzione al problema. Beethoven, a un certo punto della sua vita, è diventato sordo, ma questo non gli ha impedito di continuare a comporre dei veri capolavori. Nella vita bisogna compensare, perché per ogni problema, c'è la soluzione.

    Quando Beethoven ha capito di essere sordo, era così disperato che l’ha tenuto nascosto per molto tempo. Grazie alla profonda conoscenza della musica, malgrado tutto ha continuato a comporre dei capolavori. Ha provato ad usare la sua immaginazione per ascoltare la musica