Hugo Wolf, Dmitrij Šostakovič, Gabriel Fauré e Richard Strauss

Il concerto in 2 battute

Poesia e letteratura in musica. Le profonde riflessioni poetiche di Michelangelo sono fonte d’ispirazione musicale per i lieder di Wolf e di Šostakovič. Ascolteremo in chiusura i Vier letzte Lieder di Strauss, il testamento spirituale del compositore. Nell’ultimo dei quattro lieder, Im Abendrot, il leggero frullio delle ali delle allodole ci porta verso la fine della vita, un commiato sereno che si immerge nella natura e che insieme è addio definitivo al Romanticismo.
Il Direttore Artistico Ernesto Schiavi introduce la serata che vede protagonisti due tra i più grandi interpreti vocali di oggi, il soprano Asmik Grigorian, che Per il suo debutto con l’Orchestra Rai propone i Vier letzte Lieder op. 150 (Quattro ultimi Lieder), che segnano la fine della parabola creativa di Richard Strauss, e  il basso-baritono Matthias Goerne che interpreta una scelta di canti tutti su testi di Michelangelo Buonarroti. Si tratta dei Drei Gedichte von Michelangelo e tre brani tratti dalla Suite su rime di Michelangelo Buonarroti op. 145a di Šostakóvič – Notte, Dante e Morte – scritti tra il 1974 e il 1975 (Tre poesie di Michelangelo) di Hugo Wolf. Sul podio è impegnato Gergely Madaras che propone la Suite op. 80 dalle Musiche di scena per Pelléas et Mélisande di Gabriel Fauré.

Rivivi le emozioni del concerto