Il debutto di Pablo Heras-Casado con l'Orchestra Rai

Il debutto di Pablo Heras-Casado con l'Orchestra Rai

Diretta streaming venerdì 2 dicembre 2022 ore 20 - diretta su Rai Radio 3 giovedì 1° dicembre ore 20.30

Il debutto di Pablo Heras-Casado con l'Orchestra Rai
Segna il debutto del grande direttore spagnolo Pablo Heras-Casado con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai il concerto in programma giovedì 1° dicembre alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino. La serata è trasmessa in diretta su Radio3 e sul circuito Euroradio, ed è replicata venerdì 2 dicembre alle 20 con trasmissione in live streaming su questa pagina di Rai Cultura, che la trasmetterà inoltre sul suo canale Rai5 il 29 dicembre in prima serata.
 
Con una carriera che spazia dal grande repertorio sinfonico e operistico alla musica contemporanea, per spingersi fino alle esecuzioni su strumenti storici, Pablo Heras-Casado è ospite regolare di celebri orchestre quali Berliner e Wiener Philharmoniker, Münchner Philharmoniker, Orchestre de Paris, Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, Orchestra di San Francisco, Orchestra di Philadelphia, e di realtà prestigiose come la Staatsoper Unter den Linden di Berlino, il Metropolitan Opera di New York, il Festival di Aix-en-Provence e il Festspiel Baden-Baden. Direttore Ospite Principale del Teatro Real di Madrid, nel 2021 è stato nominato Artista dell’anno agli International Classic Music Awards.
 
Per il suo primo concerto con l’OSN propone il Prélude à l’après-midi d’un faune di Claude Debussy, capolavoro sinfonico ispirato al noto poemetto simbolista di Stephane Mallarmé. Terminato nel 1894 ed eseguito per la prima volta il 22 dicembre dello stesso anno alla Société Nationale di Parigi sotto la direzione di Gustave Doret, il Prélude contribuì non poco a diffondere la fama di Debussy. Ne rimase impressionato persino Mallarmé, che dopo averlo ascoltato al pianoforte prima dell’esecuzione orchestrale commentò
Questa musica prolunga l’emozione dei miei versi e ne fissa lo scenario con più passione ed efficacia di quanto non riuscirebbe a fare la pittura
La serata prosegue con il Concerto in re maggiore per violino e orchestra di Igor Stravinskij, scritto nel 1931 ed eseguito per la prima volta nello stesso anno a Berlino. Parte del cosiddetto periodo neoclassico dell’autore, il Concerto fu composto con grande libertà da Stravinskij – è articolato, ad esempio, in quattro movimenti, non nei canonici tre – per Samuel Dushkin, giovane violinista americano all’epoca in grande ascesa. A interpretarlo, il grande violinista tedesco Frank Peter Zimmermann, che torna a suonare con la compagine Rai con cui ha un rapporto consolidatissimo: insieme hanno inciso il Concerto per violino di Ferruccio Busoni ed eseguito in prima italiana concerti come quelli di Matthias Pintscher e Magnus Lindberg.
Heras-Casado chiude la serata con la Sinfonia n. 1 in re maggiore di Gustav Mahler. Nota con il soprannome di “Titano”, con cui il compositore la denominò riferendosi al titolo di un omonimo romanzo di Jean Paul, la Sinfonia n. 1 si accompagna all’infelice esperienza amorosa vissuta dal musicista con la cantante Johanna Richter a Lipsia, dove la composizione viene ultimata nel 1888. Tenacemente radicata nello spirito del Romanticismo tedesco, ma già proiettata oltre la realtà musicale del suo tempo, la partitura è tutta un riecheggiare di richiami alla natura che mutano dall’innocente serenità pastorale all’inquietudine struggente ed esasperata propria della modernità
 
I biglietti, da 9 a 30 euro, sono in vendita online e presso la biglietteria dell’Auditorium Rai di Torino. Informazioni: 011.8104653 – biglietteria.osn@rai.it 
Auditorium Rai “A. Toscanini”, Torino
Giovedì 1° dicembre 2022, 20.30
Venerdì 2 dicembre 2022, 20.00

PABLO HERAS-CASADO direttore
FRANK PETER ZIMMERMANN violino
ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE DELLA RAI

Claude Debussy (1862-1918)
Prélude à l'après-midi d'un faune, L 87 (1891-1894)

Durata: 10’ ca.  
Ultima esecuzione Rai a Torino: 10 maggio 2018, Michel Tabachnik

Igor Stravinskij (1882-1971)
Concerto in re maggiore per violino e orchestra (1931)

I.    Toccata
II.    Aria I
III.    Aria II
IV.    Capriccio

Durata: 22’ ca.  
Ultima esecuzione Rai a Torino: 8 novembre 2017, Juraj Valčuha, Sergej Krylov
Gustav Mahler (1860-1911)
Sinfonia n. 1 in re maggiore
Il Titano (1884-1906)

I.    Langsam, Schleppend, Wie ein Naturlaut; im Aanfag sehr gemächlich; belebtes Zeitmass
(Lentamente, trascinato, come un suono della natura; all'inizio molto tranquillo)
II.    Kräftig, bewegt, doch nicht zu schnell; Trio, Recht gemächlich
(Vigorosamente mosso, ma non troppo presto; Trio, Molto tranquillo)
III.    Feierlich und gemessen, ohne zu schleppen
(Solenne e misurato senza trascinare)
IV.    Stürmisch bewegt. Energisch
(Tempestosamente agitato)

Durata: 53’ ca.
Ultima esecuzione Rai a Torino: 19 ottobre 2018, James Conlon
 

Programma di sala del concerto

File PDF - Dimensioni 447 kB