Premio strega 2020

    Premio strega 2020

    09 giu 2020
    Premio strega 2020

    Condividi

    La prima votazione del Premio Strega 2020, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci con il contributo della Camera di Commercio di Roma, si concluderà martedì 9 giugno: gli autori finalisti alla LXXIV edizione del Premio saranno annunciati su questa pagina a partire dalle ore 18.30 in diretta streaming dalla Camera di Commercio di Roma – Sala del Tempio di Adriano.

    Secondo le attuali disposizioni governative lo scrutinio non potrà avvenire alla presenza del pubblico. Per questa ragione i giurati potranno esprimere il loro voto unicamente per via telematica entro le ore 13 del 9 giugno stesso. Saranno presenti tuttavia gli autori candidati, intervistati da Loredana Lipperini, scrittrice e giornalista di Radio Tre. 

    In apertura, il Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico annuncerà il vincitore del Premio Strega Giovani 2020, proclamato sin dalla prima edizione nel 2014 a Palazzo Montecitorio. Il Premio è assegnato da una giuria di ragazze e ragazzi tra i sedici e i diciotto anni provenienti da cinquantotto scuole secondarie superiori distribuite in undici regioni italiane e tre città all’estero (Berlino, Bruxelles, Parigi). Concorrono a ottenere il riconoscimento i dodici libri candidati al Premio Strega. In questa settima edizione, svoltasi in condizioni del tutto particolari a causa della chiusura degli istituti scolastici, i giovani giurati hanno potuto incontrare gli autori attraverso una piattaforma online, ospiti dell’associazione di scrittrici e scrittori Piccoli Maestri. Il Premio Strega Giovani assegna un voto collettivo valido per l’elezione sia della cinquina dei finalisti sia del vincitore del Premio Strega.

    La giuria del Premio Strega – composta dai 400 Amici della domenica, ai quali si aggiungono 200 voti espressi da studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da 20 Istituti italiani di cultura all’estero, 40 lettori forti selezionati da 20 librerie indipendenti distribuite in tutta Italia, 20 voti collettivi espressi da scuole, università e gruppi di lettura (tra cui 15 circoli costituiti presso le Biblioteche di Roma), per un totale di 660 aventi diritto – ha iniziato a votare dallo scorso 18 maggio.

    Questi i dodici libri in gara selezionati lo scorso 12 marzo dal Comitato direttivo del Premio, composto da Pietro Abate, Giuseppe D’Avino, Valeria Della Valle, Ernesto Ferrero, Helena Janeczek, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Melania G. Mazzucco (presidente), Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine.
    • Silvia Ballestra, La nuova stagione (Bompiani). Proposto da Loredana Lipperini
    • Marta Barone, Città sommersa (Bompiani). Proposto da Enrico Deaglio
    • Jonathan Bazzi, Febbre (Fandango Libri). Proposto da Teresa Ciabatti
    • Gianrico Carofiglio, La misura del tempo (Einaudi). Proposto da Sabino Cassese
    • Gian Arturo Ferrari, Ragazzo italiano (Feltrinelli). Proposto da Margaret Mazzantini
    • Alessio Forgione, Giovanissimi (NN Editore). Proposto da Lisa Ginzburg
    • Giuseppe Lupo, Breve storia del mio silenzio (Marsilio). Proposto da Salvatore Silvano Nigro
    • Daniele Mencarelli, Tutto chiede salvezza (Mondadori). Proposto da Maria Pia Ammirati
    • Valeria Parrella, Almarina (Einaudi). Proposto da Nicola Lagioia
    • Remo Rapino, Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio (Minimum Fax). Proposto da Maria Ida Gaeta
    • Sandro Veronesi, Il colibrì (La nave di Teseo). Proposto dall’Accademia degli Scrausi 
    • Gian Mario Villalta, L’apprendista (SEM). Proposto da Franco Buffoni.