Alhazen

I giganti della scienza

Condividi

Silvia Bencivelli, medico e giornalista scientifica, racconta la storia di Alhazen, un importante medico, filosofo, matematico, fisico, astronomo arabo, ricordato soprattutto per aver inventato l’ottica moderna.
Nato a Bassora nel sud della Mesopotamia e vissuto a cavallo dell’anno 1000 Alhazen nei suoi scritti ha descritto la luce, le sue proprietà e gli esperimenti alla base delle sue teorie.

Scoprì che le immagini si depositano sulla retina capovolte, che la Luna brilla della luce riflessa dal Sole e disegnò la prima idea di una camera oscura.

In Egitto dove si era trasferito per rimanervi fino alla morte divenne astronomo di corte.
Tradusse in arabo opere di Euclide e di Tolomeo, permettendo agli scienziati del tempo, che erano arabi, di non perdere l’eredità classica.
La scienza di Alhazen e degli arabi arrivò in occidente con ritardo perché a quel tempo in Europa il potere religioso ostacolava l’indagine scientifica.