Hans Bethe

I giganti della scienza

Condividi

Silvia Bencivelli, medico e giornalista scientifica, ci racconta la storia di Hans Bethe, il fisico nato a Strasburgo nel 1906 quando la città era ancora tedesca.
A metà degli anni ’30 del XX secolo Bethe riuscì a capire per primo come funziona la fusione nucleare spiegando come nasce l’energia che tiene accese le stelle.
Per i suoi studi gli fu assegnato il Nobel nel 1967.

Bethe collaborò al Progetto Manhattan per la costruzione della bomba atomica ma dopo la guerra cominciò ad interrogarsi sulle responsabilità dello scienziato che lavora al servizio della politica.


Nel 1995 pubblicò un appello a tutti gli uomini di scienza invitandoli ad astenersi dal lavorare alla costruzione di nuove armi.