Vitruvio

I giganti della scienza

Condividi

Silvia Bencivelli ricostruisce la figura di Marco Vitruvio Pollione, padre dell’architettura e autore del De architectura, il trattato più famoso di tutti i tempi sulla teoria dell’architettura.  Vissuto nel primo secolo a.C. ha influenzato l’architettura per i secoli a seguire, il suo trattato fu letto nel Rinascimento da Leon Battista Alberti autore del De re edificatoria ispirato proprio a Vitruvio, ad una architettura che parlava di armonia tra uomo, città e natura.

Decor è il bell'apparire di un'opera priva di difetti, le cui parti rispondono a un calcolo preciso, e questo lo si ottiene rispettando la consuetudine o la natura. 
Vitruvio

Nel terzo libro dedicato alla costruzione dei templi Vitruvio afferma che nessun tempio può avere una razionale progettazione senza simmetria e senza avere un esatto rapporto proporzionale con le membra di un corpo umano ben proporzionato, quel corpo umano simmetrico che ispirò quindici secoli dopo Leonardo da Vinci per il suo celebre disegno, detto Uomo Vitruviano, che rappresenta l’uomo nella perfetta armonia di materia e spirito.