L'antimateria

Amedeo Balbi

Condividi

Tutto quello che vediamo attorno a noi è fatto di minuscole particelle di materia: gli atomi sono fatti di elettroni, protoni e neutroni; protoni e neutroni, a loro volta, sono fatti di altre particelle chiamate quark.

Ebbene, una delle scoperte più inattese della fisica del ventesimo secolo è che ciascuna di queste particelle di materia ha un doppio: una particella di identica massa ma di carica elettrica opposta, che i fisici chiamano “antiparticella”. In altre parole, accanto alla materia che conosciamo, la natura ha previsto che esista anche una “antimateria”. 

Per quanto ne sappiamo, un mondo fatto interamente di antimateria sarebbe a tutti gli effetti indistinguibile dal nostro. Ma perché allora noi viviamo in un mondo di materia piuttosto che di antimateria? 
Ce ne parla l'astrofisico Amedeo Balbi.