Le neuroscienze: la pareidolia

Luca Perri

Condividi

In base agli studi scientifici e alla nostra esperienza, i nostri pensieri sono in grado di alterare ciò che sentiamo o vediamo, portando alla creazione di una realtà solo nostra. La realtà che ci circonda appare mediata in modo soggettivo dai nostri sensi e dalla nostra mente. In particolare la nostra immaginazione può influire su ciò che vediamo e udiamo: il mondo che ci circonda quindi, rappresenta lo specchio di ciò che percepiamo in modo soggettivo piuttosto che della realtà oggettiva.

La pareidolia visiva è l'illusione subcosciente che tende a ricondurre a forme note oggetti o profili (naturali o artificiali) dalla forma casuale. È la tendenza istintiva e automatica a trovare strutture ordinate e forme familiari in immagini disordinate; l'associazione si manifesta in special modo verso le figure e i volti umani. Ce ne parla l'astrofisico Luca Perri

Ce ne parla l'astrofisico Luca Perri, descrivendoci un esperimento condotto da un team di ricercatori cinesi dell'Università di Toronto proprio sulla pareidolia, che ha coinvolti 20 soggetti tra i 18 e i 25 anni a cui sono state sottoposte circa 500 immagini:  Anche se non era vero, un terzo delle volte i partecipanti dicevano di aver visto un volto o una lettera.