Nanoparticelle per curare i tumori del cervello

Paolo Decuzzi

Condividi

Il progetto di ricerca è centrato su disegno, sintesi, sviluppo, e applicazione di nanoparticelle per l'imaging e la terapia in campo oncologico e cardiovascolare, in particolare del tessuto del cervello. 
Tali nanoparticelle, somministrate per via endovenosa, saranno in grado di trasportare all’interno del corpo molecole di farmaco e riconoscere il tessuto malato in cui rilasciarle, così da trattare il tumore in modo localizzato, evitando gli effetti collaterali che la chemioterapia attuale ha su altri organi sani.

Il progetto combina insieme expertise teoriche e pratiche, dalla meccanica computazionale per la progettazione e lo studio delle nanoparticelle, allo studio in vitro e la sperimentazione in vivo. Oltre al rilascio di farmaci, le stesse nanoparticelle possono essere impiegate per l’imaging molecolare dei tessuti via risonanza magnetica e tomografia.

Ce ne parla Paolo Decuzzi, direttore Laboratorio Nanotecnologia per la medicina di precisione - IIT ( Italian Institute of Technology)