Petroni: scienza e benefici per i cittadini

    Intervista al S.G. di Aspen Italia, co-organizzatrice del Global Congress on Scientific Thinking and Action

    Condividi

    In questa videointervista realizzata in esclusiva per Rai Cultura, il Segretario Generale di Aspen Italia, Angelo Maria Petroni, spiega genesi e missione dell’ Aspen Global Congress on Scientific Thinking and Action.
    Il prof. Petroni, ordinario di Logica e Filosofia della scienza, parla poi delle principali sfide che oggi affronta il pensiero scientifico e dei modi in cui si può combattere il suo rifiuto e la diffidenza verso di esso. 
    L’intervista è stata rilasciata nell’ambito della conferenza internazionale Aspen Global Congress on Scientific Thinking and Action, che si è svolta in formato digitale dal 17 al 20 marzo 2021 ed è stata organizzata da The Aspen Institute e Aspen Institute Italia, in collaborazione con Instituto Questão de Ciência. 
    Il programma si è svolto in contemporanea nelle maggiori città del mondo: Los Angeles San Francisco, Washington, Roma, Londra, Parigi, Berlino, Pechino, Kuala Lumpur, Sidney, Cape Town, San Pietroburgo, Islamabad, Ankara, Santiago del Cile, Kinshasa, Lagos e tante altre.
    L’incontro ha riunito su piattaforma circa 100 leader di scienza di oltre 50 Paesi, che lavorano sia localmente che globalmente perché leader del mondo politico, della cultura e dell’istruzione applichino metodologie di approccio al pensiero scientifico più razionali e adeguate. Un’attenzione particolare viene dedicata a all’implementazione di strategie di comunicazione nell’ambito scientifico, in settori dedicati a temi a carattere universale, che trascendono i confini geografici, tra cui il negazionismo scientifico, il populismo scientifico, la questione vaccini, il cambiamento climatico, le biotecnologie applicate al settore alimentare.

    Qui (https://www.aspeninstitute.org/programs/science-society/global-science-congress/ ) la lista dei partecipanti agli incontri, le cui video-registrazioni (sottotitolate in italiano) sono consultabili anche online.