Abolita la schiavitù negli USA

Approvato il 13° emendamento

Condividi

Con l’approvazione del tredicesimo emendamento della Costituzione, in tutti gli Stati Uniti viene abolita la schiavitù. L’acquisizione delle libertà civili, da parte degli schiavi neri, coincide formalmente con la “Dichiarazione di emancipazione” pronunciata dal presidente Abramo Lincoln il 1° gennaio 1863. Dopo due anni lunghi e dolorosi, con la firma del tredicesimo emendamento, il processo di liberazione degli schiavi è finalmente avviato.