Accordo Santa Sede - Israele

Allacciate le relazioni diplomatiche

Condividi

Dopo un anno e mezzo di complesse trattative, lo stato di Israele e la Santa Sede firmano l’accordo fondamentale con cui allacciano normali relazioni diplomatiche, ostacolate fino a quel momento da antiche diffidenze, da contrasti riguardanti lo status di Gerusalemme e dal timore del Vaticano di possibili rappresaglie arabe nei confronti dei cristiani del medio oriente. L’accordo-quadro riconosce la natura unica delle relazioni tra la chiesa e il popolo ebraico e ribadisce la condanna della chiesa nei confronti dell’antisemitismo già espressa dal Concilio Vaticano II.