Esplode lo Space Shuttle "Challenger"

Per la rottura di un manicotto e la conseguente fuoriuscita di combustibile

Condividi

Lo Space Shuttle “Challenger” esplode a 14 chilometri di altezza e dopo 73 secondi dal decollo per la fuoriuscita di combustibile, dovuta alla rottura di un manicotto di gomma, indurito dal gelo. Lo Shuttle è al suo decimo volo e nell’incidente muoiono i sette astronauti a bordo. Tra gli astronauti, anche una maestra, che avrebbe dovuto tenere una lezione nello spazio.