Gorbaciov da Reagan

Finisce l'era degli euromissili

Condividi

Mikhail Gorbaciov raggiunge Washington per un vertice con il presidente Ronald Reagan. In breve, gli Stati Uniti sono travolti dalla “Gorby-mania”. Il leader sovietico conquista il pubblico americano dichiarando il suo apprezzamento per gli Stati Uniti e auspicando relazioni amichevoli fra i due paesi. Il vertice porta a uno fra i più significativi accordi sulla riduzione degli armamenti dall’inizio della guerra fredda. Reagan e Gorbaciov firmano infatti il trattato INF sui missili nucleari intermedi, che prevede per la prima volta l’eliminazione in Europa dei missili, balistici e da crociera. L’accordo annuncia anche ispezioni internazionali dei siti missilistici per verificare l’esecuzione del trattato. Finisce così l’era degli euromissili.