Il presidente USA interpella i saggi

Per far sostenere la guerra in Vietnam

Condividi

Guerra del Vietnam. Il presidente statunitense Lyndon Johnson riunisce i saggi per capire come cementare il popolo attorno allo sforzo bellico. I saggi ritengono che l’opinione pubblica riceva messaggi ottimistici sullo stato del conflitto. Il 17 novembre Johnson dichiara “stiamo infliggendo perdite più grosse di quelle che subiamo...  Stiamo facendo progressi”. Ma due mesi dopo verrà smentito dall’offensiva del Tet.