Israele invade il Sinai

Si apre la crisi del Canale di Suez

Condividi

Israele risponde alla nazionalizzazione egiziana del Canale di Suez invadendo la penisola del Sinai. Si apre un conflitto noto come “crisi del Canale di Suez” che opporrà Gran Bretagna, Francia e Israele all'Egitto. La crisi termina il 6 novembre successivo quando l'URSS minaccia d’intervenire al fianco dell'Egitto e gli Stati Uniti, temendo l'allargamento del conflitto, inducono inglesi, francesi e israeliani a ritirare le loro truppe. Il Canale di Suez, chiuso nel giugno del 1956, viene riaperto nel marzo del 1957.