Muore Giuseppe Di Vittorio

Da bracciante a segretario della CGIL

Condividi

Muore il sindacalista Giuseppe Di Vittorio. Nato nel 1892 da una famiglia di braccianti agricoli pugliesi, a 15 anni inizia la sua attività politica e sindacale. Sindacalista rivoluzionario, poi iscritto al partito comunista, soldato nella Prima Guerra Mondiale, antifascista militante, in esilio durante gli anni del regime mussoliniano, Di Vittorio è volontario antifranchista nella guerra civile spagnola. Nel 1943, alla caduta del fascismo, è tra i fondatori della CGIL unitaria. Nel 1946 viene eletto all’Assemblea Costituente. Dal 1944 fino alla morte, Giuseppe Di Vittorio ricopre la carica di segretario generale della Confederazione Generale Italiana dei Lavoratori.