Muore Junio Valerio Borghese

Il "principe nero"

Condividi

Muore a Cadice, in circostanze mai completamente chiarite, Junio Valerio Borghese, il “principe nero”. Rampollo della nobile casata romana, distintosi come ufficiale di marina durante la Seconda Guerra, aderisce dopo l'armistizio del 1943 alla Repubblica di Salò. Vicino alle posizioni più estremiste della destra extraparlamentare, nel 1970 è protagonista di un tentativo fallito di “golpe”. Per evitare il mandato di cattura, si rifugia nella Spagna franchista, dove rimane fino alla sua morte, nonostante che nel 1973 fosse stato revocato l'ordine di cattura da parte della magistratura italiana.