Nasce Peppino Impastato

Comunicatore contro la mafia, che lo ucciderà

Condividi

Nasce a Cinisi, in provincia di Palermo, Peppino Impastato. Ancora ragazzo, Peppino rompe con la parte mafiosa della sua famiglia. Dai microfoni di Radio Aut incalza politici e capimafia, in particolare il boss Gaetano Badalamenti, che abita a soli cento passi da casa Impastato. Viene ucciso nella notte fra l’8 e il 9 maggio del 1978. Nel 2002 Badalamenti viene riconosciuto come mandante dell’omicidio e condannato all’ergastolo.