"Prelevato" Adolf Eichmann

Il Mossad lo porta in Israele per il processo

.

Condividi

Agenti del Mossad rapiscono Adolf Eichmann, a Buenos Aires, dove si era rifugiato nel 1950 con il falso nome di Riccardo Klement. Eichmann, che da ufficiale delle SS era stato il responsabile logistico delle deportazioni di ebrei sotto il regime nazista, viene trasportato segretamente in Israele, dove viene processato. La linea difensiva di Eichmann durante il processo sarà impostata nel descrivere sé stesso come un insignificante burocrate, un mero esecutore di ordini. Condannato a morte, Eichmann verrà impiccato nel carcere di Ramla il 1° giugno 1962. Venne cremato e le ceneri disperse nel Mar Mediterraneo fuori delle acque territoriali israeliane.