Rosa Parks non cede il posto sul bus ad un bianco

Protesta contro la segregazione

.

Condividi

A Montgomery, in Alabama, l’afroamericana Rosa Parks si rifiuta di cedere il posto sull'autobus a un uomo bianco. Rosa è arrestata e condannata per aver violato le leggi di segregazione razziale della città. Il gesto della donna innesca un boicottaggio dei mezzi pubblici che dura ben 381 giorni. La protesta, guidata da Martin Luther King, porta la Corte Suprema ad abolire le discriminazioni sugli autobus. Rosa Parks è considerata la madre del movimento dei diritti civili americani. Nella sua biografia scriverà “Molti dissero che quel giorno non mi alzai perché ero stanca. Ma non è vero. Ero invece stanca di cedere.”