Strage Piazza Fontana

17 morti e 88 feriti, ancora senza colpevoli

Condividi

Milano, ore 16.37: una bomba esplode all’interno della Banca Nazionale dell’Agricoltura a Piazza Fontana. La deflagrazione uccide 17 persone e ne ferisce altre 88. Lo stesso giorno viene scoperta una bomba anche nella sede della Banca Commerciale Italiana, fortunatamente inesplosa. Altri tre ordigni esplodono nello stesso giorno a Roma, facendo complessivamente 17 feriti. La bomba inesplosa di Milano viene fatta successivamente brillare; distruggendo in questo modo elementi probatori fondamentali per risalire ai responsabili degli attentati. Dopo decenni di indagini e processi, la strage è ancora senza colpevoli.