Luigi XIV

Storia di un monarca assoluto

Condividi

E’ stato il re più potente d’Europa, ha dominato il Seicento, ma la strada che porta Luigi XIV ad attribuirsi il titolo di “Re Sole” non è stata facile. Luigi di Borbone nasce nel 1638 e diventa Re di Francia a soli 5 anni, troppo piccolo per governare il Paese. Solo nel 1661, con la morte del cardinale Mazzarino, suo primo ministro, Luigi XIV assume il governo della nazione e sposta la sua corte nella grandiosa reggia di Versailles, segno del suo potere assoluto. Nel 1715, dopo più di settant’anni di regno, Luigi XIV muore. Ma chi è stato veramente il Re Sole? Il primo monarca moderno che ha trasformato lo Stato nel motore dell’economia o l’ultimo dei re medioevali che ha reso la Francia una corte di vassalli e servitori? Un punto controverso è anche in che modo dopo Luigi XIV e il suo Seicento arriverà in Francia l'Illuminismo.

E’ stato il re più potente d’Europa, ha dominato il Seicento, ma la strada che porta Luigi XIV ad attribuirsi il titolo di “Re Sole” non è stata facile


Voltaire dedica al re Sole un libro, “Il secolo di Luigi XIV” e considera il suo periodo una delle quattro età felici dello spirito umano, dopo la Grecia di Pericle ed Alessandro, la Roma di Cesare e di Augusto e la Firenze dei Medici. Sarà Napoleone a riprendere, dopo la Rivoluzione, l’idea della grandeur della Francia e della sua missione civilizzatrice nata con Luigi XIV.