Leonardo a Milano e la Festa del Paradiso
Torna a speciale Leonardo 500

Leonardo a Milano e la Festa del Paradiso

13 gennaio 1490

Leonardo a Milano e la Festa del Paradiso

Condividi

1482. Leonardo da Vinci arriva a Milano, è in cerca di gloria e di fama, e trova il suo mecenate in Ludovico Sforza, detto “il Moro”.
Leonardo dipinge “La vergine delle rocce” per una Confraternita. In seguito, per Ludovico il Moro progetta macchine militari e dipinge
quadri come il “Ritratto di Musico”, il “Ritratto di Dama” e “La dama con l’ermellino e l’affresco del “Cenacolo” nel refettorio di Santa
Maria delle Grazie. Il 13 gennaio 1490 rimane memorabile la sfarzosa “Festa del Paradiso” che Leonardo è incaricato di organizzare al
Castello Sforzesco per le nozze di Gian Galeazzo, nipote di Ludovico il Moro, con Isabella d’Aragona, nipote del re di Napoli. Una festa
con danze, musiche e con una rappresentazione teatrale tesi a esaltare le virtù della sposa, con un imponente allestimento scenico
curato da Leonardo su versi di Bernardo Bellincioni, poeta di corte.