La satira e il potere

I Tritaeccellenze - quinto capitolo

Condividi

Un'inchiesta del 1976 di Luciano Michetti Ricci affronta il tema della satira politica in Italia attraverso l'analisi del suo sviluppo nei vari settori della comunicazione: l'avanspettacolo, la televisione, la carta stampata e la radio. Ne esce un quadro molto eterogeneo sotto tanti punti di vista, da cui emerge soprattutto uno stallo generale in tutti i settori presi in considerazione. In questa parte dell'inchiesta vediamo un'intervista al presidente Giulio Andreotti e all’artista Dario Fo che esprimono, da punti di vista diversi, la loro opinione in merito al rapporto tra potere e satira. Il presidente sottolinea come, a suo avviso, ci sia in Italia un adeguato spazio per la satira, criticandola in alcuni casi più da un punto di vista del gusto personale.

In questa parte dell'inchiesta vediamo un'intervista al presidente Giulio Andreotti e all’artista Dario Fo che esprimono, da punti di vista diversi, la loro opinione in merito al rapporto tra potere e satira

Si sofferma poi, incalzato dal giornalista, ad analizzare l’efficacia o meno della legislazione in merito, condannando le strumentalizzazioni che vengono fatte in alcuni casi. L’attore invece analizza il concetto della risata come arma di potere e non ritiene mai deleteria l’ironia per chi la subisce, che deve invece interpretarla con intelligenza.