Il racket della domenica

Le scommesse clandestine

Condividi

23 marzo 1980, alle cinque della sera i carabinieri fanno irruzione nei principali stadi delle squadre del campionato di calcio della serie A. Alcuni calciatori vengono ammanettati e portati via, a causa di un intreccio di partite truccate in cui sono coinvolti. Tre mesi prima la Procura di Roma raccoglie la confessione di un commerciante di Roma, Massimo Cruciani, che rivela un giro di scommesse supportato dal coinvolgimento di alcuni giocatori di squadre. Segue un’indagine che porta all’eclatante blitz domenicale negli stadi e alle conseguenti sentenze della magistratura ordinaria e della giustizia sportiva.

Come per altri inchieste, si conferma anche in questa, la bravura del giornalista, nel sapere presentare ai telespettatori una realtà fino a poco tempo prima sconosciuta, anche attraverso interviste a personaggi che ne fanno parte e che danno una loro testimonianza

Ad un anno di distanza, in questa inchiesta del 1981, Giuseppe Marrazzo parte dagli scandali in cui vengono coinvolti il mondo dell’ippica nel 1977 e quello del calcio nel 1980, per analizzare coraggiosamente il mondo delle scommesse clandestine. Come per altri inchieste, si conferma anche in questa, la bravura del giornalista, nel sapere presentare ai telespettatori una realtà fino a poco tempo prima sconosciuta, anche attraverso interviste a personaggi che ne fanno parte e che danno una loro testimonianza.