Martin Luther King

Un'ora con

Condividi

Agli inizi degli anni Sessanta la Rai inaugura una serie di programmi d’inchiesta e d’approfondimento ideati e realizzati a cura della redazione del Telegiornale. Tra questi Un’ora con, che propone interviste a grandi personaggi del mondo della politica, della cultura, dello sport, dello spettacolo. Presenti anche immagini e servizi che raccontano in modo più approfondito la figura a cui è dedicata la puntata. Il programma andrà avanti anche nel corso degli anni Settanta, collezionando un patrimonio inestimabile di interviste a protagonisti mondiali della storia del Novecento. Riproponiamo la puntata dedicata al leader della lotta contro la segregazione razziale Martin Luther King, del 1966, due anni prima della sua morte.

Un’ora con, che propone interviste a grandi personaggi del mondo della politica, della cultura, dello sport, dello spettacolo

Il giornalista Ruggero Orlando, corrispondente da New York, lo intervista ad Atlanta e il pastore nero enuncia e chiarisce i cinque punti fondamentali della dottrina della non violenza: ricerca della verità, negazione del principio per cui il fine giustifica i mezzi, affermazione del principio di non offendere in alcun modo il proprio interlocutore, la sofferenza vista come forza molto potente per la trasformazione sociale e infine la profonda fiducia nella capacità umana di cambiare. Un incontro emozionante, che continua poi con un approfondimento da parte di King sulle motivazioni e sulle soluzioni per la lotta da lui sostenuta. Pastore protestante ordinato nel 1947, Martin Luther King dedica la sua breve, ma intensa vita, al riconoscimento dei diritti civili degli afroamericani. Premio Nobel per la pace nel 1964, è fondamentale il ruolo svolto per l’approvazione della legge sui diritti civili negli Stati Uniti, sempre nel 1964. Viene assassinato da un fanatico il 4 aprile 1968 a Memphis, dove si trovava per delle manifestazioni.
Per saperne di più su Martin Luther King è possibile vedere lo Speciale a lui dedicato sul sito di Rai Cultura