Mussolini e l'Etiopia

La grande impresa del Regime

Condividi

3 ottobre 1935. Le truppe italiane avanzano in territorio etiope. Senza una formale dichiarazione di guerra, inizia un'imponente guerra coloniale. Più di mezzo milione di soldati vengono impegnati nel conflitto. L'Italia preparava da tempo l'intervento militare, mesi nei quali la diplomazia internazionale aveva provato inutilmente a far recedere Mussolini dal suo intento.

Più di mezzo milione di soldati vengono impegnati nel conflitto


Anche il Papa Pio XI aveva espresso perplessità verso il conflitto, ma poi la ferma reazione del Duce e la posizione del clero italiano, che appoggia quasi all'unanimità la guerra, spingeranno Pio XI a mantenere un profilo basso e prudente. Sono pochi coloro che si rendono conto che proprio mentre il regime tocca il punto più alto di popolarità, è cominciato il rovinoso percorso verso la Seconda Guerra Mondiale.